Franciacorta degustazione

Tutti pazzi per il Franciacorta

pubblicato il 20.07.2015

Anche quest’estate proponiamo un’interessante percorso di conoscenza sulla bollicina Franciacorta, grazie alla nostra cantina che propone una tra le più ampie selezioni.

Ogni giovedì per 4 settimane (16, 23, 30 luglio e 6 agosto) potrete liberamente assaggiare (e pure riassaggiare, perché no!?) 5 differenti tipi Franciacorta. Dalle 19.00 in poi, potete iniziare il vostro percorso di degustazione recandovi al bancone dove il nostro sommelier vi introdurrà ai vini proposti, per poi sedervi tranquillamente, degustare e decidere quando provare il successivo. (costo degustazione: 15€)

Qualche pillola: il Franciacorta è stato il primo vino italiano, prodotto esclusivamente con il metodo della rifermentazione in bottiglia (metodo classico), ad avere ottenuto nel 1995 la Denominazione di Origine Controllata e Garantita. Oggi sulle etichette si legge solo la denominazione Franciacorta, unico termine che definisce il territorio, il metodo di produzione ed il vino. In tutta Europa solo 10 denominazioni godono di tale privilegio e di queste solo tre vengono realizzate con la rifermentazione in bottiglia: Cava, Champagne e Franciacorta.

 

23.07 “Satèn”

Il Satèn è un metodo classico ottenuto usando solo uve bianche di quelle che normalmente possono essere utilizzate per produrre il Franciacorta Docg, il vitigno usato prevalentemente è lo Chardonnay mentre il Pinot Bianco può concorrere fino ad un massimo del 50%, viene quindi escluso il Pinot Nero. Un’altra caratteristica del satèn è la pressione della bottiglia che deve essere, per disciplinare, inferiore a 5 bar e fornisce al vino un “gusto vellutato” e una “spuma setosa”.Satèn è un marchio registrato dal Consorzio per la tutela del Franciacorta da pochi anni donato al Mipaaf in modo che lo possano utilizzare anche i non consorziati.Il nome pare sia stato scelto per l’assonanza con la parola seta e non corrisponde a nessuna parola francese. È opinione invalsa ma errata che corrisponde ai crémant prodotti in alcune regioni francesi diverse dalla Champagne.

-Bosio Satèn

-Ricci Curbastro, Satèn

-La Boscaiola, Satèn

-Monte Rossa, Satèn

-Ricci Curbastro, Satèn Museum

30.07 “Non Dosato”

Pas Dosé, Dosage Zéro, Nature – zucchero residuo naturale fino a 3 grammi/litro

-Bonomi, Dosaggio Zero

-La Boscaiola, Zero

-Arcardi+Danesin, Dosaggio Zero

-Monte Rossa, Pas Dose Coupè

-Casa Caterina, Nature

06.08 “Differenti espressioni del Franciacorta”

Ricci Curbastro, extra brut

La Boscaiola , Nelson

Derbusco Cives, Brut Doppio Erre Di

La Boscaiola, Millesimato

Solouva