L’obiettivo è quello di far riscoprire il patrimonio enogastronomico della nostra terra utilizzando la fantasia così come facevano le nostre nonne le quali, attraverso l’utilizzo dei prodotti dell’orto (garanzia di stagionalità) e dell’aia (sinonimo di qualità e genuinità) e con le poche spezie reperibili all’epoca dal droghiere di fiducia, riuscivano a creare dei piatti tanto semplici quanto incredibili.

Cucinare per noi è come dipingere un quadro: ogni ingrediente rappresenta un colore diverso che, esaltato nella sua univoca semplicità o combinato in armonia con altre tonalità, si trasforma in uno splendido dipinto. Non è il numero di ingredienti a fare la differenza o il tempo dedicato alla preparazione ma sono le materie prime e la fantasia di chi le elabora che possono fare di una cosa semplice una ricetta straordinaria.

Questa è la filosofia che seguiamo nella proposta del nostro menù e che vogliamo condividere attraverso questo contest, in quanto il miglior piatto verrà inserito nella nostra carta ufficiale.

Al vincitore verrà data la possibilità di essere parte della nostra brigata di cucina presso il nostro ristorante dove preparerà e presenterà la sua creazione durante un servizio preventivamente concordato. Il guadagno generato dalla vendita del piatto in tale occasione sarà devoluto alla Croce Verde di Padova.

 

Rivolto a tutti coloro che vivono la cucina come una forma di espressione: la trasformazione di una materia prima regalata dalla nostra terra in un prodotto finito che valorizza le nostre tradizioni e regala un’emozione a chi, amante della buona tavola, avrà il piacere di degustare il risultato di questa ricetta. Questo e nessun altro requisito è richiesto: possono quindi partecipare persone di tutte le età, food blogger e non, mamme, nonne, uomini e donne, giovani aspiranti chef di tutto il Mondo.

Gli ingredienti di base devono rappresentare la tradizione veneta in quanto tipicamente riconducibili al nostro territorio (es. il radicchio rosso trevigiano) o perché, se pur reperibili ed utilizzati in altre zone, si sono consolidati nella preparazione di piatti tipicamente regionali (come ad esempio lo stoccafisso, nel tradizionale baccalà alla vicentina o mantecato).

Non poniamo limite alla vostra creatività nel caso in cui la proposta sia volta a reinterpretare un piatto tradizionale o, perché no, all’invenzione di una nuova ricetta. Basti pensare al famoso Tiramisù nato a Treviso che, nonostante la sua semplicità, è diventato il più famoso dolce al mondo e viene oggi proposto in innumerevoli varianti.

La modalità di partecipazione è molto semplice:

  1. Crea una portata (antipasto, primo, secondo o dolce) che sappia esaltare i prodotti regionali veneti o della tradizione veneta, rispettando la stagionalità.
  2. Scatta una foto della portata e scrivi la ricetta o gira un breve video in cui si presenta il piatto.
  3. Pubblica i tuoi contenuti sul tuo social preferito:

-FACEBOOK: metti “mi piace” sulla pagina Gourmetteria e pubblica sulla pagina del contest Chiamatemi Chef

-INSTAGRAM: segui la pagina Gourmetteria e pubblica tagando @gourmetteria ed utilizzando hashtag #chiamatemichef

I social non fanno per te? Hai bisogno di aiuto? Non preoccuparti, ci pensiamo noi: manda la tua foto e ricetta entro il 22 giugno all’indirizzo info@chiamatemichef.it

30 GIUGNO: gli 8 piatti (5 di Facebook e 3 di Instagram) con il maggior numero di “mi piace” di chi segue la nostra pagina e 2 scelti da noi passeranno alla fase finale in cui un team di esperti gourmet decreterà il vincitore.

Il piatto e il nome del vincitore verrà inserito nella nostra carta ufficiale.

Al vincitore verrà data la possibilità di essere parte della nostra brigata di cucina presso il nostro ristorante dove preparerà e presenterà la sua creazione durante un servizio preventivamente concordato.

Il guadagno generato dalla vendita del piatto in tale occasione sarà devoluto alla  Croce Verde di Padova

 

www.chiamatemichef.it